Ciccioni

Il problema dell’obesità è un problema culturale. Non si tratta però di cultura alimentare: ormai qualunque fesso dovrebbe aver capito che quella montagna di patatine fritte coperte di maionese non l’aiuterà a rimuovere quei rotolini lardosi strabordanti.
Un indice del problema è il suo nome: obesità, un termine clinico cioè. L’eufemismo richiama ciò che si è fatto per i disabili: “mongoloide” non un modo elegantissimo per indicare qualcuno affetto da Sindrome di Down. Si è quindi imposta una nomenclatura che, giustamente in quel caso, viene usata per persone che sono malate e non per colpa loro.
Ma un ciccione?
Davvero un grassone lardoso che prende due posti in aereo è “malato” e quindi “merita rispetto” perché non si deve “offendere la sua sensibilità e dignità umana”?
Un paio di palle, dico io.
Il meccanismo auto-assolutorio che porta il tizio extra-large a tuffarsi tra le braccia di psicologi (per la felicità del loro portafogli, ma evidentemente non delle loro braccia) e medici, per la felicità del bilancio della sanità statale innesca un circolo vizioso che peggiora il problema. Malattia un cazzo: i casi che vanno operati sono un’infima percentuale, per fortuna.
Prendiamo il fumo. È ormai universalmente accettato che il fumo faccia male; essendo il protezionismo una cazzata mondiale e non potendo quindi vietare la vendita delle sigarette, si sono ghettizzati i fumatori. Leggi autoritarie hanno vietato alle sigarette ampie porzioni dei luoghi pubblici, la pubblicità al tabacco è vietata (in barba al libero mercato) ed i pacchetti presentano simpatici messaggi intimidatori (se avete lo stomaco forte andate a vedere cosa mettono sui pacchetti inglesi).
Risultato: è passato il messaggio. Oggi è possibile che, in un gruppo di amici, il fumatore venga apertamente criticato per il suo “viziaccio” che fa tanto male, che è costoso, ti rende schiavo e che mi da pure abbastanza fastidio. Spostati in là, fottuta ciminiera!
Nessuno, però, andrà ad sfottere il lardone intimandogli di mollare la seconda granita con panna della giornata; potrebbe offendersi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: