Tabù

Mi sono sempre chiesto come mai la castità sia un valore. Di certo non lo è in senso antropologico perché, in natura, ogni occasione è buona per diffondere il patrimonio genetico.

Ancora più strana trovavo l’imposizione di quella che viene chiamata “purezza”. Ma purezza di che? Me metro di giudizio è misurare l’integrità morale di una persona dall’usura dei suoi genitali?

Avevo anche formulato delle ipotesi senza riuscire a metterle totalmente a fuoco. Quando, successivamente, lessi 1984 di George Orwell mi imbattei in una di queste, esposta durante un dialogo tra i due protagonisti.

Dato che è un passo che mi piace molto e che sicuramente è scritto molto meglio di quanto possa fare io preferisco riportalo qui:

.

Contrariamente a Winston, aveva colto, nella sostanza, il significato del puritanesimo del Partito. Non era soltanto per via che il sesso, come credeva Winston, creava nell’individuo un mondo proprio, al di fuori delle possibilità di controllo del Partito, e che quindi doveva essere distrutto, quando fosse stato possibile.

Quel che era più importante capire era che l’astinenza sessuale produceva l’isterismo, un fenomeno da favorirsi, perché lo si poteva facilmente trasformare nell’infatuazione per la guerra e nell’adorazione dei capi. Lei glielo spiegò così: «Quando fai all’amore, spendi energia; e dopo ti senti felice e non te ne frega più di niente. Loro non possono tollerare che ci si senta in questo modo. Loro vogliono che si bruci l’energia continuamente, senza interruzione. Tutto questo marciare su e giù, questo sventolio di bandiere, queste grida di giubilo non sono altro che sesso che se ne va a male, che diventa acido. Se sei felice e soddisfatto dentro di te, che te ne frega del Grande Fratello e del Piano Triennale, e dei Due Minuti di Odio, e di tutto il resto di quelle loro porcate?”

Tutto questo era verissimo, pensò. C’era un rapporto diretto e intimo fra l’astinenza sessuale e l’ortodossia politica. In che modo si sarebbero potute mantenere sempre eccitate la paura, l’odio, la folle credulità di cui il Partito abbisognava, nelle persone dei suoi membri, se non coll’imbottigliare un istinto potente come quello del sesso, e sfruttarlo, invece, come una forza motrice?

Annunci

3 responses to “Tabù

  • Angelica (Poccina)

    Bello questo passo di George Orwell…Mi è piaciuto molto quando l’ho studiato a scuola,tanto da portarlo persino agli Esami di Maturità…!Purtroppo però a causa della scuola e degli impegni ad essa connessi,non ho mai avuto il tempo di leggere tutto il libro :( Adesso però potrò tranquillamente farlo visto che ho finito! :)

  • dvdr

    Fai bene, a me è piaciuto molto..

  • -_^

    si ma cosa c’entra con la verginità l’uso che se ne fa del sesso?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: