Il pendolo di Foucault

Ho appena finito di leggere questo libro di Umberto Eco. La sensazione che ne deriva, a caldo, e’ quella di aver letto un grosso numero di Dylan Dog.

dyduno.jpg

La struttura di una storia ‘tipo’ di questo fumetto e’: si fa vivere al protagonista un’avventura il piu’ possibile mistica ed esoterica, infarcita di particolari macabri salvo poi dare, nel finale, una spiegazione razionale dei fatti.

Ora, nonostante io sia un grande ammiratore dell’Indagatore dell’incubo, non ho molto apprezzato questa struttura nel romanzo. La trama e’ un po’ forzata e le digressioni filosofiche sono numerose. Sicuramente, come ogni libro di Eco, Il pendolo di Foucault va letto in chiave, i critici si sono dati da fare in tal senso. Io, pero’, dall’alto della mia ignoranza lo giudico con il caro, vecchio metro del mi piace/non mi piace e non mi e’ piaciuto :)

Per il resto il libro e’ una miscela di vari stili narrativi, come gia’ Il nome della rosa, in pieno stile Eco: passa con disinvoltura da considerazioni filosofiche in linguaggio aulico ad analisi storiche con parlata da bar!

Per questo motivo non lo giudico troppo male, e’ scritto con stile, una pagina tira l’altra e miscelando molti generi si finisce sempre per trovare quello che ci e’ congeniale :)

p.s. leggo su Wikipedia che il caro Eco e’ un appassionato di Dylan Dog! Che io ci abbia visto giusto??

Annunci

2 responses to “Il pendolo di Foucault

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: